Gli esperti affermano che il 2014 sia stato un buon anno per la maggior parte dei produttori globali di PCB. Complessivamente, il mercato ha raggiunto un valore di  59,6 miliardi di dollari, registrando una crescita del 3,7% rispetto al 2013. Guardando avanti al 2015, un calo dei prezzi delle materie prime – in particolar modo del rame – porterà a un ulteriore aumento dei profitti per chi opera nel settore. A maggior ragione per le aziende europee che vivranno positivamente il cambio valuta sul dollaro.

La ricerca “Global Printed Circuit Board (PCB) Market 2015-2019” pubblicata recentemente dalla società di analisi Reportstack, si spinge oltre e fa qualche previsione anche per i prossimi 5 anni sostenendo che, nel periodo 2014-2019, il comparto crescerà di un ulteriore 3,4%.