Texas Instruments domina il mercato degli analogici

Texas Instruments continua a guidare il mercato degli analogici. Lo conferma l’ultimo rapporto di IC Insights secondo il quale la società americana ha riportato vendite per 9,9 miliardi di dollari raggiungendo una quota di mercato del 18% e confermandosi leader del mercato.

In generale, il settore degli analogici ha rappresentato il 59% del fatturato del mercato dei semiconduttori. In questo contesto, i 10 top manufacturer di analogici hanno registrato un valore di 32,2 miliardi di dollari, in crescita del 14% rispetto all’anno precedente. 8 aziende su 10 di quelle presenti nella top ten hanno registrato crescite a due digit.

mercato-degli-analogici-texas-instruments-assodel

Mercato degli analogici: la classifica mondiale

Tornando alla leadership di TI, è da evidenziare che l’azienda è stata la prima a produrre analogici da 300mm wafer. Questo le avrebbe portato dei vantaggi competitivi notevoli rispetto a chi utilizza ancora i 200mm wafer.

Al secondo posto vediamo Analog Devices, cresciuta nell’ultimo anno del 14%. Anche a seguito dell’acquisizione di Linear Technology.

Tra tutti, il manufacturer che ha dimostrato il tasso di crescita più alto è ON Semiconductor con un eclatante +35% legato sia all’acquisizione di Fairchild (settembre 2016) sia alla forte domanda per sistemi di power management in applicazioni automotive.

L’unico segno negativo della top ten è di NXP che con un -1% dimostra una piccola battuta di arresto forse legata alla cessione di una parte di business a un consorzio cinese.

 

Potrebbero interessarti anche:

L’inarrestabile crescita del mercato dei chip

Il DTAM europeo è in crescita

Comments are closed.