La Commissione europea ha annuncia nuovi investimenti per migliorare la competitività a livello tecnologico in tutti gli Stati membri, con 16 miliardi di euro da spendere in ricerca e innovazione nei prossimi due anni, sempre all’interno del programma Horizon 2020.

Le novità del programma biennale Ue

Tra le iniziative strategiche in programma:

  • Ammodernamento dell’industria manifatturiera europea (1 miliardo di euro);
  • Tecnologie e norme per i veicoli a guida automatica (più di 100 milioni di euro per i progetti “self-driving cars”);
  • Internet of Things (139 milioni di euro) per sostenere la digitalizzazione delle industrie dell’Ue;
  • Industria 2020 e l’economia circolare o smart economy (670 milioni di euro) per sviluppare economie forti e sostenibili;
  • Città intelligenti e sostenibili (232 milioni di euro in progetti smart city) per migliorare l’integrazione delle reti ambientali, digitali, dei trasporti e dell’energia negli ambienti urbani dell’Ue.

L’innovazione a livello industriale, di infrastrutture, di servizi alle aziende e ai cittadini, di soluzioni in termini di sostenibilità energetica, garantirà fin da subito, secondo la Commissione, una diffusa crescita in termini di occupazione, lavoro e competitività sui mercati internazionali.