Un ecosistema internazionale, con IDEA si può fare

electronica di Monaco ha rappresentato, per tutti gli operatori, un’occasione imperdibile di scambio, di incontro e di aggiornamento sugli ultimi trend tecnologici.
Per IDEA – la federazione di associazioni di distribuzione elettronica di cui anche Assodel, associazione italiana, fa parte – ha rappresentato molto di più… Il 13 e il 14 novembre, infatti, IDEA ha organizzato con successo due momenti di incontro e confronto dando vita con successo a un ecosistema internazionale.

IDEA_Group_pic
Andreas Falke – FBDI; Georg Kell, Europartners; Aubrey Dunford, ECSN; Amy Wang, CEDA; Ivan Pokrovsky, Aspec; Laura Baronchelli, IDEA; Diego Giordani, Assodel; Adam Fletcher, ECSN; Bill Bradford, ECIA; Victor, ECIA; Jens Dorwars, Fbdi

1. Networking per nuove opportunità di business

Il primo IDEA Networking Meeting che si era posto come obiettivo quello di far incontrare i membri delle diverse associazioni internazionali per creare nuove relazioni e di conseguenza nuove opportunità di business. All’incontro, organizzato sottoforma di aperitivo informale, hanno partecipato 45 associati provenienti da Italia, Russia, Cina, UK, USA, India e Germania. Le strette di mano e lo scambio di contatti intercorsi hanno già portato a ulteriori colloqui che ci auguriamo possano portare a possibili partnership e accordi di distribuzione.

        IDEA_networking_meeting_Monaco_1

2. Confronto su trend, mercato e nuove regole – Ecosistema internazionale

L’incontro annuale a porte chiuse IDEA Meeting che ha messo intorno allo stesso tavolo idirettori e rappresentanti di Assodel (Italia), Aspec (Russia), CEDA (Cina), ECSN (UK), ECIA (USA), Fbdi (Germania), SE (Svezia), SPDEI (Francia). Gli argomenti all’ordine del giorno sono stati diversi: andamento del mercato europeo e internazionale; dazi USA vs Cina; lead time e shortage di alcuni componenti; nuove direttive ambientali europee che impatteranno anche sui materiali elettronici ecc.
Assodel ha portato il suo contributo attraverso la voce di Diego Giordani spiegando l’importanza di “fare rete” sia a livello nazionale sia a livello internazionale. L’associazione, oggi, per far fronte alla digital transformation, deve rappresentare un ecosistema tra settori diversi (elettronica e IT ad esempio) e tra competenze differenti (tecnici, designer, manufacturer, sw e cloud engineer).

IDEA meeting 2018     IDEA meeting

 

Potrebbe interessarti anche:

L’elettronica secondo IDEA (newsletter)

Assodel: in Q3 si conferma la crescita

Comments are closed.